APPUNTAMENTI UNA FINESTRA SU SREBRENICA BLOG REDAZIONE LINK COLLABORA CON NOI

La novità di Beit Scienza

Una serie di monografie dedicate a temi e persone della scienza che uniscono passato, presente e futuro. Nuove prospettive per capire meglio il mondo in cui viviamo.
Per capire quando e come hanno avuto origine gli indirizzi attuali della ricerca scientifica contemporanea.



“La cultura in cui Schrödinger si mostra immerso in queste pagine non è solo ampiezza di conoscenze.  È soprattutto il senso netto di organicità del nostro sapere, in cui confluisce e interagisce in profondità tutto quello che sappiamo.  Schrödinger è esplicito nel mostrare che il sapere ha solo senso in quanto integrato nella nostra comprensione coerente del mondo.  Ma è ancora più chiaro da queste righe come per lui per capire gli atomi sia essenziale tutto quello che possiamo imparare dai filosofi o dall’antico pensiero greco. 

L’amore per il pensiero greco antico che illumina queste pagine, in particolare per la riflessione sulla natura della scuola ionica e degli atomisti, era condiviso da altri fisici di quella generazione, Werner Heisenberg per esempio.  Non si tratta solo di una continuità di interessi, ma anche di concordanza di atteggiamento spirituale e di  uno stesso desiderio di capire coerentemente il mondo usando umilmente la ragione.” 

Dalla Presentazione di

Carlo Rovelli

L’Autore: Erwin Schrödinger, (Vienna 1887-1961) Fisico, pensatore, filosofo. Premio Nobel per la Fisica nel 1933 insieme a Paul Adrien Maurice Dirac. Durante la Prima Guerra mondiale è ufficiale austroungarico sul fronte dell'Isonzo, a Prosecco, presso Trieste. Nel 1917 si fa assegnare al servizio meteorologico. Ammalatosi di tubercolosi, nel 1926, durante un soggiorno di convalescenza in Svizzera, elabora l’equazione della funzione d'onda che da lui prende il nome e rimane ancora oggi uno dei pilastri della fisica contemporanea. Dopo l'annessione dell’Austria al Terzo Reich ripara in esilio volontario in Irlanda all'Università di Dublino (1939), dove tiene il primo di questi due cicli di conferenze: Scienza e umanismo, che tratta delle comuni radici della cultura scientifica e di quella umanistica e del ruolo della scienza. In seguito si è dedicato anche alle origini della scienza nella filosofia della natura dei Presocratici greci e da questi studi ha tratto il secondo ciclo di conferenze intitolato La natura e i greci, che ha tenuto a Londra nel 1948. Nel dopoguerra si è dedicato ai principali problemi della fisica contemporanea e ha previsto la scoperta del DNA in Che cos'è la vita? scritto nel 1944, che avrebbe ispirato le ricerche di James D. Watson. Nel 1956 è tornato in Austria dove ha continuato a insegnare fino al 1958. È morto a Vienna nel 1961.


Erwin Schrödinger
Scienza e umanismo
La natura e i greci

formato 135 x 215, 156 pp., ill.
ISBN: 978-88-95324-62-3
Prezzo al pubblico euro 20,00




Guerra nucleare
Come sopravvivere
formato 135 x 215, 368 pp., ill.
ISBN: 978-88-95324-56-2
Prezzo al pubblico euro 20,00

Quali sarebbero le conseguenze di un attacco nucleare da parte di una potenza ostile? Che cosa sarebbe opportuno preparare se si rendesse necessario evacuare una città? Quali misure precauzionali potrebbero adottare i civili? Come preparare o allestire o migliorare un rifugio? A quali segnali occorre prestare attenzione? Come proteggersi dal fallout radioattivo? Quando sarebbe possibile uscire dal rifugio? Quali reti di informazione e di comunicazione continuerebbero a funzionare e quali sarebbero con ogni probabilità interrotte o compromesse da uno stato di ostilità che coinvolga il nostro paese? Questo manuale, redatto da un esperto di sopravvivenza americano per conto di uno dei principali istituti di ricerca applicata degli USA, sulla base dei dati raccolti nei numerosi test nucleari effettuati durante la Guerra Fredda, risponde a molti di questi interrogativi ed è stato scritto nella convinzione che, anche nell'ipotesi di uno scenario nucleare, molti civili sopravviverebbero e le loro possibilità di recupero sarebbero migliori per chi si sia preparato adeguatamente. L'ipotesi di un conflitto nucleare è ancora – per fortuna – una prospettiva remota ma impossibile da escludere, perlomeno fino a quando le armi nucleari verranno custodite e mantenute pronte per l'impiego negli arsenali e nelle basi militari, alcune delle quali si trovano anche nel nostro paese. Prefazione di Edward Teller e presentazione di Eugene P. Wigner (premio Nobel per la fisica).

Cresson Henry Kearny, (1914-2003) Ingegnere civile, geologo ed esperto di sopravvivenza, si è occupato per molti anni di tecniche di difesa civile prima per l'Esercito degli Stati Uniti e poi (dal 1964 al 1987) per l'Oak Ridge National Laboratory. Il suo manuale è considerato da anni un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono conoscere le precauzioni minime che posssono essere adottate dalla popolazione civile in previsione di un attacco o di una grave contaminazione nucleare.

Scarica una scheda del libro in formato pdf

Ordina online (spedizione gratuita)




Spirali nel tempo
Le conchiglie e noi
formato 135 x 215, 368 pp., ill.
ISBN: 978-88-95324-54-8
Prezzo al pubblico euro 20,00

Fin dall’infanzia dell'umanità le conchiglie hanno sempre ispirato meraviglia e ammirazione, per la bellezza delle loro forme, in cui è insita una ragione funzionale ed evolutiva. Per questo sono state raccolte e osservate, non solo per scopi alimentari (sono tra gli alimenti più antichi, di facile reperibilità e, oggi, possono essere allevate nel massimo rispetto per l’ambiente e con la minima impronta ecologica). Sono prodotte da uno dei phylum più antichi, ramificati e di maggiore successo nella storia dell'evoluzione del nostro pianeta, quello dei Molluschi, che della propria duttilità e adattabilità ha fatto un punto di forza. In questo libro Helen Scales, naturalista e biologa marina, ripercorre le fasi più antiche dell'evoluzione di questa famiglia di organismi e fornisce numerosi esempi storici della loro importanza culturale ed economica per l’uomo, dagli ornamenti delle più antiche sepolture rituali conosciute all’uso delle conchiglie-moneta come unità di scambio all’epoca della tratta degli schiavi dall’Africa nel XVII e XIX secolo, fino alla passione dei grandi collezionisti, e alle più recenti scoperte che hanno consentito inediti progressi nella farmacologia, nella tecnologia robotica e dei materiali.

Helen Scales, biologa marina, si è occupata di pesci (in particolare di ippocampi): Poseidon’s Steed: the Story of Seahorses, from myth to reality, e ha in corso di pubblicazione un libro sul fish-watching dei pesci delle scogliere coralline Eyes of the shoal: the fish spotters' guide to life, the oceans and everything; ha curato programmi per la BBC Radio 4. Il suo sito personale è www.helenscales.com

Scarica una scheda del libro in formato pdf

Ordina online (spedizione gratuita)

Gli altri titoli della collana Beit Scienza (in preparazione)