APPUNTAMENTI UNA FINESTRA SU SREBRENICA BLOG REDAZIONE LINK COLLABORA CON NOI

È il nuovo marchio di Beit casa editrice dedicato a titoli
che esplorano la regione di Alpe Adria, la sua storia
e i suoi protagonisti. Maqom hazè, infatti, in ebraico
significa appunto “questo luogo”.

Rita Cian
Paolo Budinich
Mare, scienza e fortuna di un protagonista della cultura triestina del ’900
con numerose illustrazioni, bibliografia scientifica e storica, 256 pp. € 20,00 ISBN 978-88-98946-03-7

English edition available! ISBN 978-88-98946-02-0

Buy online (click here)

La vita di Paolo Budinich (1916-2013) segue un percorso eccezionale nella carriera di uno scienziato: discendente di una famiglia di comandanti della rinomata marineria lussignana, sceglie di studiare Fisica alla Normale di Pisa negli anni delle più grandi scoperte che permetteranno la rivoluzione scientifica e tecnologica del xx secolo. Dopo la parentesi della Seconda guerra mondiale e la prigionia negli Stati Uniti, ritorna alla Fisica e diventa collaboratore di Werner Heisenberg e Wolfgang Pauli, che gli manifestano sincera stima. Fa ritorno a Trieste nel 1954 e in breve diventa direttore dell’Istituto di Fisica dell’Università, promuovendo gli scambi tra studiosi di tutte le nazioni, accomunati dalla passione per la ricerca e la scoperta scientifica e fondando nel 1964, insieme al fisico pakistano Abdus Salam, il Centro Internazionale di Fisica Teorica di Trieste, modello universalmente riconosciuto di istituzione scientifica al servizio della comunità mondiale e punto di avvio della rinascita di Trieste come sede di istituti scientifici d’eccellenza a livello internazionale. Una carriera eccezionale, quella di Budinich, che copre l’arco di un secolo, raccontata qui in termini semplici e schietti, con una narrazione serrata e avvincente, ricca di notizie inedite e di partecipazione empatica.
Rita Cian è nata a Trieste nel 1953. Dopo la maturità al Liceo Scientifico Oberdan si laurea in Servizio sociale. Le sue esperienze lavorative insistono principalmente nell'organizzazione dei servizi alle persone anziane e disabili. Ha diretto l'Associazione Goffredo de Banfield di Trieste e approfondito le tematiche del fine vita con il master in Death Studies & the End of Life all'Università di Padova. .
Scheda in pdf

Acquista ora (spedizione gratuita!)



Pietro Valle
Alpe Adria Senza
Paesaggi contemporanei a nord-est
con numerose illustrazioni e una cartina, 212 pp. € 20,00 ISBN 978-88-98946-01-3

Il tema di questa raccolta di scritti è il paesaggio contemporaneo della zona conosciuta come Alpe Adria che comprende la regione Friuli Venezia-Giulia e i territori confinanti della ex Jugoslavia (oggi Slovenia e Croazia) e dell’Austria. Il territorio dell’Alpe Adria è qui descritto nella sua forma fisica e spaziale, senza fare ricorso alla presenza di persone o di azioni. Si vuole indagare l’evidenza materiale dei luoghi, poiché essa, più degli eventi, parla delle differenze che li hanno attraversati: a volte inganna e nasconde i processi che hanno dato loro forma (o non-forma).


Pietro Valle, architetto, è nato a Udine nel 1962 e ha studiato a Venezia. Dopo la laurea si è trasferito negli Stati Uniti dove ha conseguito un Master a Harvard ed è rimasto a lavorare per sette anni. Rientrato in Italia, è vissuto a Trieste e dal 2003 è tornato a Udine dove oggi dirige lo Studio Valle Architetti Associati. Dal 1993 ha insegnato come Visiting Professor in varie università di architettura europee e americane. Ha pubblicato la monografia di architettura Mecanoo, Pragmatismo Sperimentale, l’antologia di scritti 00_arch.it papers e, assieme ad Adachiara Zevi, il libro-intervista Dan Graham, Half Square-Half Crazy.
Scarica brochure in pdf

Acquista ora (spedizione gratuita!)